CBD: cos'è e a cosa serve

cannabidiolo

Il cannabidiolo o CBD è un componente privo di effetti psicoattivi della pianta di cannabis con un enorme potenziale terapeutico. Nonostante il CBD non produca “sballo” come il THC, (il cannabinoide maggiormente presente nella pianta) sta diventando sempre più popolare tra scienziati, operatori sanitari e pazienti con marijuana medica che usano prodotti ricchi di CBD per trattare in modo naturale una vasta gamma di patologie: dolore cronico, diabete, artrite reumatoide, malattie cardiovascolari, ansia, sclerosi multipla, schizofrenia, epilessia e molto altro. Centri di ricerca negli Stati Uniti e in tutto il mondo, stanno attualmente studiando gli effetti del CBD su questi e altri disturbi. Gli scienziati hanno appurato che il CBD, interagendo con il nostro sistema endocannabinoide che regola importanti funzioni fisiologiche nei mammiferi, aiuta a lenire e combattere una serie di patologie anche croniche spesso difficilmente trattabili in modo tradizionale. Un'ampia ricerca e alcuni studi clinici hanno dimostrato che il CBD ha forti proprietà antiossidanti, antinfiammatorie, anticonvulsive, antidepressive, antipsicotiche, antitumorali e neuroprotettive.

Stampa

Liquidi con CBD no Italia

rivenditori